FOOD TECHNOLOGIES – MACHINES FOR PASTA AND CARRIERS SPIRAL

CONDIZIONI GENERALI DI CONTRATTO

SARP

SARP

CONDIZIONI GENERALI DI VENDITA

Le presenti Condizioni Generali di Vendita disciplinano la fornitura da parte di SARP (in seguito “ilVenditore”) dei propri prodotti e impianti (in seguito indifferentemente “Prodotti” o “Impianti”). Tutti i contratti per la vendita di Prodotti/Impianti a terzi (in seguito il “Compratore”) sono regolati, se non espressamente derogati da condizioni particolari confermate per iscritto da SARP, dalle presenti Condizioni Generali di Vendita (“C.G.V.”), le quali formano parte integrante e sostanziale di ogni preventivo, ordine e conferma d’ordine.

1. DEFINIZIONI

Le Parti convengono sul significato dei seguenti termini:
a. PREVENTIVO: proposte illustrative e di realizzazione del Prodotto/Impianto confacenti
alle esigenze di spazio e produttività del Cliente
b. ORDINE: proposta vincolante e irrevocabile ex 1329 cc formulata dal Compratore nei confronti del Venditore e contenente descrizione dei
Prodotti / Impianti.
c. CONFERMA D’ORDINE : accettazione della
proposta formulata dal Venditore e contenente, tra l’altro, descrizione e specifiche tecniche del Prodotto/Impianto, condizioni di assemblaggio, installazione, collaudo, trasporto, e prezzo e modalità/termini di corresponsione;

2. COMUNICAZIONI TRA LE P ARTI

Tutte le comunicazioni tra i Contraenti, in relazione al Contratto e ad ogni aspetto dei rapporti che ne derivano, saranno da ritenersi validamente effettuate se pervenute al destinatario in forma scritta, e consegnate a mano o, in alternativa, inviate per lettera raccomandata A.R., telefax o posta elettronica certificata (PEC); per l’estero posta certificata o email, ai recapiti individuati nell’Ordine e nella Conferma d’Ordine. Eventuali variazioni andranno comunicate per iscritto e con congruo preavviso all’altro Contraente.

3. MODALITÀ DI CONCLUSIONE DEL CONTRATTO

a. L’ordine si intende per il Compratore quale proposta vincolante ed irrevocabile ex art. 1329 cod. civ. per giorni 15, termine entro il quale Sarp provvederà alla relativa accettazione mediante conferma d’ordine.
b. Le parti convengono che il contratto sia concluso al momento dell’accettazione mediante conferma d’ordine e nel luogo del Venditore e precisamente presso la sede Operativa del medesimo sita in Sant’Andrea O.M., Castelfranco Veneto (TV),Italia, Via Montebelluna n. 43.

4. MODIFICHE TECNICHE E SOLUZIONI COSTRUTTIVE

Eventuali variazioni di quanto contenuto nella conferma d’ordine dovranno essere concordate per iscritto tra le Parti.
Resta comunque inteso che modifiche tecniche e/o soluzioni costruttive- progettuali diverse rispetto a quelle contenute nella conferma d’ordine ed attinenti a produttività ed efficienza dei Prodotti/Impianti sono di pertinenza esclusiva del Venditore e sottoposte ad insindacabile giudizio del medesimo: il Compratore, pertanto, accetta sin d’ora e senza riserve dette variazioni, rinunciando espressamente ad avanzare in futuro eventuali contestazioni.
Resta altresì inteso che quanto contenuto nei dépliant pubblicitari del Venditore ha mero scopo informativo: il Compratore, pertanto, non potrà in alcun modo vincolare il Venditore a quanto ivi contenuto.

5. PENALI

In caso di annullamento/revoca di un ordine già confermato dal Venditore secondo la procedura delineata nel precedente articolo 3, il Compratore dovrà corrispondere una penale pari al 30% del valore dell’ ordine annullato, salvo il diritto del Venditore al risarcimento nell’ipotesi in cui abbia già

6. TERMINI

del maggior danno avviato la progettazione.
I termini di consegna del Prodotto/Impianto specificati nella conferma d’ordine sono da intendersi indicativi, e pertanto non essenziali, né tassativi per il Venditore. Eventuali ritardi, pertanto, non danno diritto al Compratore di pretendere la risoluzione del contrato, né la riduzione del prezzo né a nessun titolo il risarcimento del danno.
Se previsto, ai fini dell’effettuazione degli studi tecnici e test preventivi per l’approntamento dell’impianto (come specificati in Conferma d’Ordine), il Compratore si impegna a spedire a proprie spese al Venditore presso la sede operativa del medesimo sita in Italia, Castelfranco Veneto (TV), Sant’Andrea O.M., Via Montebelluna n. 43 entro 15 giorni dal ricevimento della conferma d’ordine una campionatura dei prodotti.
Tale termine è da intendersi essenziale, al fine di consentire al Venditore di rispettare il termine convenuto per la consegna del Prodotto/Impianto. In caso di omessa o ritardata consegna della campionatura, il Venditore non potrà in nessun caso essere ritenuto responsabile del ritardo nella consegna del Prodotto/Impianto.
In ogni caso, i termini di consegna del Prodotto/Impianto potranno essere prorogati da parte del Venditore nei seguenti casi:
a) ritardo nell’ invio al Venditore della campionature richieste, nonché di qualsiasi altro dato e/o informazione necessaria all’approntamento dell’Impianto;
b) introduzione, successiva alla conferma d’ordine, di varianti e/o modifiche al Prodotto/Impianto da parte del Compratore, qualora questo sia già in fase di esecuzione;
c) mancata consegna da parte del Compratore di eventuali componenti e strutture obbligatoriamente di sua fornitura;
d) mancato rispetto da parte del Compratore delle scadenze di pagamento concordate;
e) mancato approntamento da parte del Compratore delle aree e/o spazi necessari per la corretta e puntuale installazione del Prodotto/Impianto;
f) cause di forza maggiore.

7. RISERVA DI PROPRIETÀ

Il Compratore acquista la proprietà del Prodotto/Impianto solamente a pagamento integrale avvenuto. In ogni caso, a norma dell’art. 1523 cod. civ., il Compratore assume i rischi dal momento della consegna.
In ipotesi di risoluzione del rapporto contrattuale per inadempimento del Compratore, la somma sino a quel momento versata resta acquisita al venditore a titolo di indennità, salvo il risarcimento del danno ulteriore.

8. CONDIZIONI DI PAGAMENTO

Le condizioni di pagamento sono quelle indicate nella conferma d’ordine.
In ogni caso, il complessivo prezzo della fornitura (comprensivo di macchinari ed installazione) dovrà essere corrisposto dal Compratore non oltre il termine di tre mesi decorrenti dalla consegna del Prodotto/Impianto.

9. MANCATO O RITARDATO PAGAMENTO E CLAUSOLA RISOLUTIVA ESPRESSA

Nel caso in cui il Compratore ritardi o manchi totalmente o parzialmente un pagamento, il Venditore ha facoltà di sospendere l’esecuzione o la consegna, ovvero di risolvere il contratto per inadempimento dell’altra Parte.
Le parti, altresì, convengono sin d’ora che integri inadempimento del Compratore grave ed imputabile tale da determinare la risoluzione di diritto del contratto, il mancato pagamento di un importo pari o superiore all’ottavo del prezzo stabilito per l’intera fornitura. In tale ipotesi, pertanto, il Venditore, avvalendosi di tale clausola, ha il diritto di risolvere il contratto, trattenendo a titolo di penale qualsiasi somma incassata anticipatamente, fatto salvo il risarcimento del maggior danno.
In ogni caso, il mancato rispetto da parte del Compratore anche di una sola scadenza che superi o sia pari all’ottava parte del prezzo, determina automaticamente la decadenza dal beneficio del termine concesso, cosicché il Venditore potrà pretendere immediatamente l’intero pagamento del prezzo.
Laddove il pagamento del prezzo, o di parte di esso, sia fissato alla consegna, all’installazione e/o al collaudo e dovessero verificarsi ritardi o questi adempimenti non potessero realizzarsi per cause o circostanze non imputabili al Venditore, il Compratore è in ogni caso tenuto a pagare il prezzo alle scadenze pattuite.

10. CONSEGNA

La consegna dei Prodotti/Impianti è da intendersi FCA (“Free Carrier”, Incoterms 2010), ed il punto di consegna è individuato presso la sede sita in Via Montebelluna di S.Andrea 43, 31033 Castelfranco Veneto (Treviso), Italia, salvo diversa pattuizione scritta tra le parti.
Entro 5 (cinque) giorni lavorativi dal formale avviso di merce pronta per la consegna trasmesso dal Venditore al Compratore, quest’ultimo si obbliga a nominare uno spedizioniere o un vettore e a ritirare la merce, individuando un luogo di destinazione del Prodotto/impianto, salvo diversamente stabilito dalla conferma d’ordine.
Qualora il Compratore non ritiri il Prodotto/Impianto, il Venditore, salvo in ogni caso il risarcimento del maggior danno, potrà procedere alla fatturazione e pretendere l’intero pagamento –pur rimanendo la merce nella sua disponibilità- ovvero risolvere di diritto il contratto, trattenendo a titolo di penale la somma sino ad allora corrisposta dal Compratore, fatto salvo il risarcimento del maggior danno.

11. INSTALLAZIONE

Durante le ore di lavoro dei tecnici Sarp per le operazioni di installazione, è obbligatoria la presenza di un responsabile del cliente. In caso contrario, i tecnici Sarp sono autorizzati a sospendere il lavoro fino all’arrivo del responsabile del cliente.
Durante il montaggio i tecnici Sarp sottoporranno al cliente i report di lavoro compilati, che dovranno essere sottoscritti da entrambe le parti. Eventuali annotazioni saranno considerate valide solo se evidenziate nei report.
I tecnici non potranno eseguire lavori differenti da quelli concordati, senza esplicita autorizzazione SARP.
L’ installazione dell’Impianto è da intendersi in ogni caso a spese del Compratore, il quale corrisponderà un importo pari alla tariffa di categoria per l’assistenza tecnica per ogni giorno di assenza del Personale dalla sede SARP, per ciascuno dei tecnici incaricati dell’installazione, oltre ai costi relativamente a viaggio, vitto e alloggio.
Ai fini dell’istallazione, il Compratore predisporrà a proprio carico:
a) La custodia e conservazione dei materiali,
b) l’area prevista per l’installazione e le opportune vie di accesso libere da ingombri di materiali o
macchine e conformi alle normative di sicurezza;
c) verifica carichi di sospensione su sua struttura portante, eventuali opere murarie necessarie
all’installazione e posa in opera dei macchinari.
d) i necessari collegamenti elettrici (cavi dal quadro alla rete e dal quadro alla scatola di derivazione delle singole macchine) e aria compressa in punti di utenza prestabiliti., collegamenti idraulici, termici, pneumatici e scarichi condensa dal pavimento alla rete fognaria. Nel caso di impianto frigorifero è esclusa la fornitura del gruppo compressore, delle valvole e relativo impianto di allacciamento agli
evaporatori.
e) imposte e tasse, permessi vari, quant’altro non
esplicitamente indicato in questo documento or nell’offerta allegata.
Il Compratore metterà inoltre a disposizione:
a) i mezzi necessari (muletti, transpallet….) per scarico, posizionamento a piè d’opera e movimentazioni dei materiali sul cantiere, nonché il personale in loco a ciò deputato, oltre che strumenti e utensili richiesti da Sarp necessari per l’esecuzione dell’installazione.
b) il prodotto posto a piè d’opera per l’effettuazione delle prove di avviamento.
c) personale di supporto, ove richiesto da SARP.
Detriti, imballaggi e rifiuti di cantiere saranno smaltiti dal cliente.
Qualora l’installazione non si effettui per ritardi o qualunque altra causa che sia imputabile esclusivamente al Compratore, il Venditore addebiterà a questo la sosta inoperosa dei propri tecnici ad un costo orario previsto dalle tabelle di categoria, oltre a ulteriori costi vivi sostenuti di viaggio, vitto ed alloggio. In ogni caso, SARP potrà richiamare i propri tecnici, a spese del Compratore.

12. COLLAUDO

Con congruo anticipo di almeno 3 giorni rispetto al completamento delle operazioni di installazione il Venditore notificherà al Compratore l’avviso di approntamento al collaudo, con l’obiettivo di verificare dal punto di vista tecnico e funzionale la rispondenza dell’Impianto alle specifiche caratteristiche contenute nella conferma d’ordine.
I difetti minori, ivi intendendosi quelli che non portano pregiudizio al funzionamento e al rendimento produttivo della macchina rispetto alle specifiche contrattuali, non giustificano il rifiuto al collaudo del Cliente o alla firma del verbale di collaudo, né possono pregiudicare l’accettazione dell’opera da parte del Cliente.
Negli altri casi, il Cliente è obbligato ad accordare a SARP un termine appropriato, stabilito in ragione degli interventi da eseguire per poter rimediare ai difetti. In seguito, il collaudo verrà ripetuto.

12.1 COLLAUDO MECCANICO

Al termine del montaggio i tecnici Sarp, procederanno all’esecuzione di un “collaudo meccanico”, da intendersi come prova del funzionamento dei macchinari senza prodotto. Dopo 4 ore di lavoro a vuoto il collaudo meccanico sarà ritenuto positivo Del collaudo meccanico verrà redatto verbale che dovrà essere sottoscritto da entrambe le parti, ed eventuali annotazioni saranno considerate valide solo se evidenziate nel report.
Se il collaudo meccanico dovrà essere effettuato presso la sede operativa Sarp, questo avverrà alla presenza di un incaricato del cliente.
In caso l’incaricato del cliente non potesse assistere per motivi legati al Compratore, il collaudo meccanico si svolgerà comunque con l’invio al cliente di un rapporto di avvenuto collaudo da parte del Venditore.
In caso il collaudo meccanico non possa aver luogo per cause imputabili al Compratore, o il compratore rifiuti ingiustificatamente la sottoscrizione del verbale, esso si intenderà comunque effettuato positivamente, e il relativo acconto dovrà essere corrisposto senza ritardo.
Prima della sottoscrizione del verbale di “collaudo meccanico”, il cliente non potrà utilizzare il macchinario per scopi produttivi o per qualsiasi altro impiego diverso dalla taratura, messa a punto e prova dell’impianto stesso. In caso di inadempimento del presente obbligo, il Compratore è tenuto al saldo immediato dell’intero prezzo del Prodotto/Impianto e questo si intende accettato senza riserve. SARP, dal canto suo, sarà sollevata dall’obbligo di effettuare collaudo meccanico e tecnologico e, una volta intervenuto il saldo, consegnerà la documentazione di cui al successivo articolo.

12.2 COLLAUDO TECNOLOGICO

La macchina è preparata da SARP secondo le prescrizioni della conferma d’ordine. SARP procederà, alla presenza del Cliente, alla verifica della conformità della macchina alle disposizioni contrattuali mediante collaudo tecnologico, entro il termine massimo di tre mesi dalla consegna, se previsto dall’offerta/conferma d’ordine.
Per collaudo tecnologico si intende la prova di funzionamento del Prodotto/Impianto con i campioni messi a disposizione di Sarp a cura del Cliente per tutti i formati necessari ed in quantità sufficiente al collaudo stesso. I termini di consegna relativi sono indicati da SARP o nel capitolato tecnico.
Il collaudo si intende valido per il prodotto/i di riferimento specificato/i al momento dell’ordine. Se non specificato alcun formato, il collaudo tecnologico verrà effettuato per n° 1 formato.
In caso fosse necessario il collaudo su più prodotti e/o la campionatura fornita dal cliente differisca da quanto specificato nell’ordine, e si rendessero necessarie ore aggiuntive di collaudo, modifiche meccaniche o di software del Prodotto/Impianto, il Venditore addebiterà al Compratore il relativo costo.
Il collaudo si intende regolarmente effettuato dopo massimo otto ore consecutive di lavoro dell’impianto e il certificato di collaudo dovrà essere opportunamente completato e firmato dal cliente. In ogni caso, SARP esegue una prova di produzione la cui durata è determinata di volta in volta sulla base di alcune variabili quali:
a) Disponibilità e condizione dei campioni;
b) Velocità di produzione richiesta;
c) Possibilità di alimentazione manuale della
macchina.
Se il Cliente desidera verificare il funzionamento della macchina con un metodo diverso da quello descritto di seguito, deve fare pervenire idonea richiesta scritta a SARP . Eventuali spese supplementari per l’esecuzione del collaudo mediante questo metodo sono ad esclusivo carico del Cliente.
Al fine di consentire il collaudo tecnologico, il Compratore si impegna e garantisce il funzionamento a regime della parte di impianti a monte e/o a valle di quello oggetto della presente Contratto.
Qualora il collaudo non si effettui immediatamente dopo il completamento delle operazioni di installazione per ritardi o qualsiasi altra causa imputabile al Compratore, il Venditore addebiterà al Compratore la sosta inoperosa dei propri tecnici ad un costo orario previsto dalle tabelle di categoria, oltre ai costi vivi sostenuti di viaggio, vitto ed alloggio.

12.3 ACCETTAZIONE DEL PRODOTTO/IMPIANTO

Il collaudo di accettazione è considerato come effettuato e l’impianto si considera accettato, senza riserve, anche se:
a) le prove di collaudo finale non hanno potuto
essere effettuate alla scadenza prevista, per
cause non imputabili a SARP;
b) le condizioni per la corretta esecuzione delle
prove (es. presenza produzione, disponibilità assistenza, corretto funzionamento di eventuali altre macchine di diversa fornitura poste a monte o a valle della fornitura SARP, ecc..) non sono soddisfatte per cause non imputabili a SARP;
c) il Cliente, dopo la consegna ma prima del collaudo, usa il Prodotto/Impianto senza riserve;
d) il Cliente tralascia o si rifiuta di procedere al collaudo senza giusti motivi e nonostante l’invito nei 7 giorni dal completamento delle operazioni di installazione;
e) il Cliente rifiuta di firmare il verbale senza giustificato motivo.
Conseguentemente il Compratore dovrà corrispondere immediatamente anche l’eventuale parte del prezzo convenuta all’esito positivo del collaudo, ovvero il saldo del Prodotto/Impianto.
Al termine del collaudo, sarà fornita la seguente documentazione:
a) certificato di conformità;
b) schemi elettrici;
c) manuale d’istruzioni per l’uso;
d) manuale di manutenzione:
e) elenco parti di ricambio raccomandate;
f) copia di back-up del software.
Sono esclusi in ogni caso le sorgenti del Software delle macchine e/o impianti oggetto della vendita.

13. FORMAZIONE DEL PERSONALE PREPOSTO ALLA CONDUZIONE/MANUTENZIONE

In fase di collaudo tecnologico presso il Compratore, i tecnici del Venditore formeranno – per il numero di ore fissato nella conferma d’ordine e per un massimo di n. 2 persone – il personale del Compratore preposto alla conduzione, gestione e manutenzione ordinaria dell’Impianto, onde consentire di raggiungere il necessario grado di preparazione e conoscenza dell’Impianto.
La formazione comprende:
a) un introduzione generale;
b) uso e manutenzione della macchina.
L’addestramento del personale verrà certificato da apposito documento emesso dai tecnici del Venditore.
Qualora su richiesta del Cliente e per esigenze del medesimo, si rendesse necessario un maggior numero di ore di formazione rispetto a quelle convenute, queste verranno addebitate al costo previsto dalle tabelle di categoria.

14. RESPONSABILITÀ DEL VENDITORE, GARANZIA E AMBITO DI OPERATIVITÀ

Il Venditore garantisce la conformità dell’Impianto fornito, per le prestazioni inserite in conferma d’ordine, alla Direttiva Macchine, e ne attesta la corrispondenza alla Dichiarazione di Conformità CE che rilascia.
Il Prodotto/Impianto compravenduto è coperto dalla garanzia del costruttore per buona qualità, funzionamento ed assenza di vizi di manodopera e materiali della durata di 12 mesi a decorrere dal collaudo finale, che deve avvenire entro 3 mesi dalla consegna. Trascorso questo tempo, senza collaudo, la garanzia sarà valida per 12 mesi dalla data di consegna, per i vizi della fornitura che siano conseguenti a difetti nei materiali utilizzati nella fabbricazione dei Prodotti/Impianti, e/o al montaggio, sempre che questo sia stato effettuato esclusivamente dal Venditore. L’operatività della garanzia è condizionata alla denuncia dei vizi da parte del Compratore secondo le modalità indicate all’art. 2, entro 8 (otto) giorni dalla ricevimento dell’impianto/prodotto, ovvero dalla scoperta.
La garanzia non è in ogni caso dovuta per il c.d. materiale usurabile, e quindi soggetto a normale deperimento in caso d’uso e particolarmente cinghie, ventose, e componenti elettrici in uso come spie, contatori, resistenze.
La garanzia è altresì esclusa:
a) in caso di uso inappropriato
dell’impianto/macchina da parte del Compratore;
b) mancata/non corretta manutenzione sull’impianto/macchina da parte del Compratore;
c) sostituzioni da parte del Compratore di parti di ricambio non autorizzate, ovvero modifiche/ interventi/riparazioni non autorizzati sul
Prodotto/Impianto.
d) Modifiche o aggiunte nel software
dell’impianto/macchina da parte del Compratore effettuati senza l’autorizzazione scritta del Venditore.
In caso di operatività della garanzia, il Venditore sarà tenuto, a sua insindacabile scelta, compatibilmente con i tempi di approvvigionamento e/oapprontamento delle parti di ricambio o loro specifici componenti:
a) alla riparazione dei vizi/difetti;
b) alla fornitura di parti di ricambio in sostituzione di
quelle difettose;
c) ad offrire al Compratore una riduzione del
prezzo della fornitura corrispondente al valore della parte difettosa dell’Impianto.
Il danno risarcibile da parte del Venditore sarà solo ed unicamente quello provocato da suo comportamento con dolo o colpa grave. Dalla garanzia si esclude qualsiasi risarcimento per perdita o mancata produzione. Il venditore non è comunque responsabile per le perdite di produzione o penalità del Compratore.
In ogni caso, in ipotesi di intervento dei tecnici durante il periodo di valenza della garanzia, le spese di viaggio, vitto ed alloggio dei tecnici incaricati dal Venditore all’effettuazione dell’intervento in garanzia sono a carico del Compratore, così come peraltro quelle relative alla assistenza tecnica prestata, al costo orario previsto dalle tabelle di categoria, qualora si accertasse che il richiesto intervento non è da ricomprendere tra quelli in garanzia.
Nei casi dubbi, il Venditore, provvederà a fornire l’assistenza adeguata al Compratore, e a considerare l’eventuale materiale di ricambio in c/vendita, procedendo con l’addebito al Compratore. Lo storno dell’addebito sarà effettuato una volta definito che il vizio ricade nelle condizioni di garanzia.

15. CAUSE DI FORZA MAGGIORE

Ciascuna parte potrà sospendere l’esecuzione delle obbligazioni contrattuali a proprio carico nella misura in cui detta esecuzione sia impedita per cause di forza maggiore, con ciò intendendosi ciascuna delle seguenti circostanze: incendio, guerra, mobilitazioni militari di massa, insurrezione, requisizione/espropriazione, sequestro, embargo, epidemie, disastri naturali ed accadimenti di matrice terroristica.
Il verificarsi di una delle summenzionate circostanze darà diritto alla sospensione solo qualora gli effetti sull’esecuzione dell’accordo non potevano prevedersi all’epoca della sua formazione.

16. CLAUSOLA SOLVE ET REPETE

Fermo quanto stabilito all’art. 14, anche in caso di contestazione da parte del Compratore dell’inadempimento del Venditore, o l’eventuale denunzia di vizi e difetti, i pagamenti indicati all’art. 8 dovranno comunque essere effettuati alle scadenze convenute, valendo in favore del Venditore la clausola limitativa della proponibilità di eccezioni di cui all’art. 1462 del c.c. italiano.

17. RESPONSABILITÀ DEL COMPRATORE

Il Compratore si impegna ad utilizzare l’Impianto nel rispetto delle sicurezze previste dal Venditore con divieto assoluto di rimuovere, modificare, by-passare tali sicurezze. Il Venditore sarà quindi sollevato da qualsiasi responsabilità derivante da:
a) uso improprio, erroneo od irragionevole dell’ Impianto;
b) rimozione, modifica, sostituzione, by- passaggio di qualsiasi riparo/protezione/sicurezza;
c) carenze nella manutenzione prevista;
d) modifiche od interventi non autorizzati;
e) difetti di alimentazione elettrica;
f) uso di ricambi e prodotti non originali o
specifici per il modello;
g) installazione e/o avviamento e/o utilizzo dell’impianto senza previa autorizzazione del venditore;
h) inosservanza delle istruzioni contenute nel manuale di istruzioni.
SARP potrà risolvere il contratto qualora il Compratore:
a) abbia cessato di avere esistenza giuridica (i.e., cessazione dell’attività di impresa e cancellazione della società dal registro imprese);
b) risulti sottoposto ad una procedura concorsuale.

18. RISERVATEZZA E PROPRIETÀ INTELLETTUALE

Ciascuna parte si obbliga a non utilizzare e non rivelare, divulgare e/o diffondere a terzi direttamente, indirettamente, per interposta persona, ente o società, le notizie e/o informazioni riservate di cui sia venuta a conoscenza in occasione e/o nell’adempimento del rapporto contrattuale. Qualsiasi disegno e documento tecnico consegnati dal Venditore al Compratore, sia in sede di offerta che successivamente riguardanti la costruzione, il layout e l’installazione dei Prodotti/Impianti, rimangono di esclusiva proprietà del Venditore. Essi non possono essere utilizzati, copiati, riprodotti, trasmessi o comunicati a terzi dal Compratore senza il consenso scritto del Venditore.

18.1 PRORIETA’ INTELLETTUALE DEL SOFTWARE

Il Compratore ha il diritto irrevocabile di utilizzo del software del Venditore incluso dell’impianto/prodotto acquistato oggetto del contratto. In ogni caso il cliente non ha il diritto di:
Usare il software in un altro impianto
Pubblicare o vendere l’utilizzo del software o parte di esso. Il software è strettamente confidenziale e non può essere mostrato, distribuito, dato o descritto a terze parti che non siano il Compratore.
Apportare cambiamenti o nuovi elementi al software dell’impianto/prodotto oggetto del contratto.
Il Compratore acquisisce la proprietà del software solo dopo il complete pagamento dell’ammontare totale del contratto. Prima del completo pagamento dell’ammontare del contratto, il software lavorerà in modalità temporanea, a titolo dimostrativo.
La violazione del presente obbligo comporta l’applicazione di una penale pari al 20% del prezzo complessivo dell’impianto/prodotto e potrà comportare l’invalidità della garanzia.

19. LEGGE E FORO COMPETENTE

Per qualunque controversia derivante direttamente o indirettamente dal presente contratto, sottoposto alla legge italiana, sarà competente in via esclusiva il Foro di Verona.

20. LINGUA

Il presente contratto è redatto in lingua italiana e potrà essere tradotto in altra lingua straniera per esigenza delle Parti. Resta inteso che, in ipotesi di contraddizioni o contrasti tra le due lingue, la versione italiana prevarrà quale unica lingua ufficiale del presente Contratto.
21. DIRITTI RELATIVI AL CONTRATTO
La circostanza che le Parti non facciano in qualsiasi momento valere i diritti loro riconosciuti da una o più clausole delle presenti C.G.V. o dei contratti dalle stesse regolati, non può essere intesa quale rinuncia a tali diritti, né può impedire di pretenderne successivamente l’osservanza.

22. CLAUSOLA DI SALVAGUARDIA

L’eventuale dichiarazione di totale o parziale invalidità, inefficacia o inesistenza di una qualsiasi delle presenti C.G.V. o di parte delle stesse non comporta l’invalidità degli altri termini e condizioni. Al presente contratto si applicherà, ove non diversamente previsto, la disciplina della vendita di cose mobili di cui agli articoli 1510 ss. c.c.

23. PRIVACY

Il trattamento dei dati personali forniti dal Compratore avviene nel rispetto delle disposizioni di cui al Codice in materia di protezione dei dati personali (D.Lgs. 196/03 e successive modifiche ed integrazioni) con modalità idonee a garantirne la sicurezza e la riservatezza così come illustrato nel modulo Informativa Privacy che il Compratore dichiara di aver letto, rilasciando sin d’ora il consenso al trattamento in conformità alle norme di legge.

Si dichiara di aver preso esatta visione delle condizioni generali di contratto di cui sopra, con particolare attenzione alle condizioni di cui ai punti: 5, 6, 7, 9, 14, 15, 16, 22 sopra riportate, le cui clausole – oggetto di specifica trattativa – si intendono accettate a ogni conseguente effetto e in particolare ai sensi e agli effetti degli artt. 1341 e 1342 cod. civ.

CONTATTACI,
È SEMPLICE E VELOCE.

CHIAMA IL NUMERO
+39 0423 482633

Hai bisogno di contattare un Responsabile vendite o di maggiori informazioni rispetto ad impianti per la pasta o nastri trasportatori a spirale per il trattamento termico?
Contattaci al numero dedicato o compilando il seguente form.
E’ semplice, veloce e gratuito.

Si prega di lasciare vuoto questo campo.

FOOD TECHNOLOGIES – MACHINES FOR PASTA AND CARRIERS SPIRAL